Il Lupino in Maremma riportiamolo nei nostri campi

Lupino per l’alimentazione e la fertilità dei terreni

Il lupino, oltre a migliorare la fertilità dei terreni produce una speciale granella ricca di proteine. La quantità che riesce a produrre corrisponde a circa il 35% del totale. Stiamo lavorando, in collaborazione ad altre organizzazioni per riportare la coltivazione nei nostri campi.

Tra le varietà iscritte al repertorio regionale troviamo il lupino dolce della maremma che è stato mantenuto in coltivazione nell’azienda del socio Riccardo Fusini. Grazie al lavoro di questa azienda in maremma abbiamo ancora a disposizione questa pianta.  Il lupino può essere utilizzato come pianta da sovescio, come foraggio, e come pianta alimentare.

Se ne consumano i semi tal quali, in crema e si sta cominciando a usarlo per la realizzazione di prodotti simil-formaggio, e come farina per impasti per pani speciali.

In Toscana esisto almeno 6-7 aree con il toponimo Lupinaie o simili. Tuttavia il lupino, un poco dovunque ha avuto un periodo di abbandono, ma abbiamo cominciato a lavorare perché torni nei nostri campi e sulle nostre tavole.

Si incontrano varie difficoltà dalla lavorazione a scopo alimentare che richiede la deamarizzazione. Ci sono però nuove tecnologie per questo scopo e nuove varietà con minore contenuto di alcaloidi quali la lupotossina, la lupanina e l’oscilupanina.

Anche la raccolta meccanica, specialmente nelle aree collinari abbisogna di particolari accorgimenti. E infine la disponibilità di seme adeguato ai territori essendo diminuita la coltivazione presenta qualche problema.

Stiamo lavorando, in collaborazione ad altre organizzazioni che lavorano sul lupino e sui legumi nell’ambito di progetti internazionali ed enti di ricerca. Il giorno 12 novembre 2023 si svolgerà un incontro nell’entroterra maremmano presso l’azienda le macchie alte a Montemerano dove affronteremo i problemi della coltura.

Grazie soprattutto al lavoro delle aziende dei soci Angelo Nucci Carla Scigliano Dario Vannuzzi,

Troviamo in italia alcune specie

lupino bianco (Lupinus albus L., 1753)

Lupinus luteo

Lupino angustifolius

Lupinus polyphyllus Lindl.

Il lupino angustifolius è riportata come specie utile impollinatori nel quadro degli ecoschemi della nuova PAC

In provincia di Grosseto troviamo poi la stazione naturale più a nord d’Europa del lupino greco

In tutta Europa l’interesse per il lupino è vivo, si è tenuto lo scorso maggio il congresso internazionale sul lupino in Germania  https://www.ilc2023.com/

Torna ai progetti